Gianluca Masi, astrofisico e responsabile del Virtual Telescope, ha scattato la prima foto del razzo cinese “Long March 5B” il cui atterraggio sulla terra potrebbe avvenire nella giornata di domenica 9 maggio. L’istantanea è stata ottenuta con uno dei telescopi robotici del progetto Virtual Telescope, installato a Ceccano (Frosinone).

“Lo strumento ha puntato il razzo e lo ha inseguito tra le stelle – dice Masi – mentre si spostava assai rapidamente: l’impresa è riuscita proprio grazie alle avanzate tecnologie implementate sugli strumenti completamente automatizzati del Virtual Telescope Project, in questo una struttura unica al mondo”. L’astrofisico ha organizzato l’osservazione in diretta di uno dei passaggi del relitto spaziale a partire dalle 4.20 dell’8 maggio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, il virologo Baldanti: “Cio che vediamo nel sequenziamento ci porta a pensare che il virus stia incontrando una fase di declino”

next
Articolo Successivo

Astrazeneca e l’ipotesi di mezza dose per ridurre eventi avversi, Vezzoni (Cnr): “No, troppo tempo per test su un vaccino efficace”

next