Se non bastasse lo scontro incandescente tra Rai e Fedez per il tentativo di censura nei confronti dell’artista, alla giornata nera del servizio pubblico si aggiungono le tante critiche sui social per il servizio del Tg3 regionale dell’Emilia-Romagna delle 19 e 30 dell’1 maggio. Un servizio di cronaca che raccontava il raduno dell’estrema destra a Bologna (raduno convocato dalla “Rete dei Patrioti” e che ha portato sul palco anche CasaPound e i naziskin veronesi), in cui si definisce “una provocazione” la musica che usciva da una finestra ovvero le note di “Bella Ciao”. Senza dimenticare di elogiare come bravi a non reagire i “Patrioti”. Questo il testo del servizio andato in onda, mentre si sentiva la canzone: “La musica che usciva dal primo piano di un condominio era senza dubbio una provocazione ma sono stati bravi i dirigenti del movimento nazionale della rete dei patrioti di estrema destra a proseguire tranquilli”.

Comunque sono terminate senza particolari tensioni, a Bologna, le due manifestazioni che hanno tenuto la città con il fiato sospeso. In piazza della Pace, vicino allo Stadio dall’Ara, si è conclusa intorno alle 17 l’iniziativa organizzata dagli estremisti che ha portato in città circa 200 persone da varie parti d’Italia. Il corteo di collettivi e realtà antifasciste, partito dal centro della città, si è fermato invece in via Montefiorino, poco distante dall’altra manifestazione, dalla quale è stato diviso da un cordone di polizia.Le forze dell’ordine, in tenuta anti-sommossa hanno chiuso il passaggio impedendo ai manifestanti di avvicinarsi. Il corteo, composto da qualche centinaio di manifestanti, ha risposto con qualche coro, ma non ci sono stati tafferugli o momenti di contatto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I cent’anni del Pci e due belle sorprese nel palinsesto, senza retorica né nostalgia

next
Articolo Successivo

Egitto, l’ex presidente del sindacato dei giornalisti: “Al-Sisi ha azzerato la libertà di stampa per bloccare il dissenso”

next