“Per noi il miglior ristoro è cominciare con delle graduali riaperture che non vuol dire liberi tutti. Ispiriamoci innanzitutto a un principio di ragionevolezza e di buon senso e poi facciamo riferimento al fatto che nel decreto è previsto che se i dati lo permettono si possa riaprire. Se i dati sono da zona gialla in alcune Regioni non capiamo perché non si possano allentare un po’ le restrizioni. Quando queste durano a lungo la gente rischia di ignorarle”. Così il capogruppo al Senato, Massimiliano Romeo, dopo l’incontro della Lega con Mario Draghi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Lombardia, la giunta Fontana nomina dg dell’istituto Besta un rinviato a giudizio. La Moratti irritata: “Scelta del presidente”

next
Articolo Successivo

M5s, inviato ai parlamentari il nuovo regolamento su indennità e restituzioni: mille euro al mese andranno al Movimento

next