La speranza di vita degli italiani è diminuita di 1,2 anni nel 2020, passando da 83,6 anni del 2019 a 82,4 anni. Ma il calo maggiore lo ha subito la Spagna: -1,6 anni. L’Eurostat ha presentato i suoi dati sull’aspettativa di vita nell’anno passato: il Covid ha portato a una riduzione in tutta l’Unione europea. L’Ufficio statistico ha ricordato come, dagli anni Sessanta in poi, l’aspettativa di vita nell’Ue sia aumentata in media di oltre due anni per ogni decennio.

Il calo italiano è uno dei più significativi tra gli Stati membri. Ma non è il nostro Paese quello dove il trend è stato peggiore: oltre alla Spagna, anche bulgari, -1,5 anni, lituani, polacchi e rumeni, -1,4 anni, hanno avuto un calo superiore. In Francia e Germania si è registrato un calo rispettivamente di 0,7 e 0,2 anni. Soltanto in Danimarca e Finlandia, invece, si è assistita a una tendenza opposta rispetto al resto dell’Ue, con l’aspettativa di vita aumentata di 0,1 anni. Invariati i dati tra il 2019 e il 2020 per Cipro e Lettonia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, “Ema avvierà indagine sul vaccino Sputnik V per verificare il rispetto delle norme etiche e scientifiche”

next
Articolo Successivo

In Groenlandia gli Inuit vincono le elezioni: i verdi battono i socialdemocratici per la seconda volta

next