La santa Pasqua è alle porte e mentre l’Italia intera è tinta di rosso e arancione, il nero del cioccolato sarà il colore più diffuso sulle nostre tavole. Con le palestre chiuse e gli spostamenti assai limitati, il metodo principale per non perdere la linea a meno di tre mesi dall’Estate è quello di controllare l’introito calorico. Ma non solo. Iniziamo col dire che non bisogna privarsi di nessun alimento, specialmente nei giorno di festa e specialmente se l’alimento in questione è uno dei più amati al mondo come il cioccolato. Bisogna essere bravi a non esagerare ma non è semplice, perché molte persone riescono a evitare del tutto un alimento ma non riescono a fermarsi e controllarsi dopo che hanno iniziato ad assaporarlo.

Non privarsi di nulla
Ormai in tutte le diete moderne e proposte dai professionisti un giorno a settimana viene dedicato allo sgarro o, se preferite il gergo inglese, cheat meal. Questo perché privarsi per periodoli troppo lunghi di una cosa che ci piace fa solo aumentare il desiderio della stessa e, conseguenza comune a molti, si finisce in preda a un raptus di follia gastronomica dove si svuota il frigo e si buttano via sacrifici e risultati della dieta in un sol boccone. Che poi magari fosse solo uno. Ecco perché vietare totalmente qualcosa è sbagliato anche e soprattutto a livello psicologico.

Una questione di volontà
Se si ha voglia di qualcosa questa va presa, pensando però sempre bene se la si vuole davvero o se la si mangia per noia o perché le persone intorno a noi la stanno mangiando. Un pezzettino piccolo va bene e non fa mai male, va assaporato a lungo e lentamente. La parte più importante e difficile è evitare dopo il bis e tris.

Piú qualitá e meno quantità
È il segreto di Pulcinella ma un cioccolato più fondente in percentule è meno dannoso per l’organismo, e soprattutto meno ingredienti ci sono scritti sull’etichetta e maggiore sarà la sua qualità. Specialmente quando mangiamo le “schifezze” bisogna sempre spendere un po’ in più ma portare a casa la qualità.

La versione sana
Ormai i grandi marchi di integrazione alimentare e sportiva offrono alternative piú costose ma anche piú salutari in termini di calorie, zuccheri e grassi dei dolci maggiormente calorici e pesanti. Cercando in rete è possibile trovare ricette tipiche pasquali realizzate con ingredienti più sani e light.

Muoviti
Allenarsi è fondamentale per la salute dell’organismo, del cuore e soprattutto per stare bene. Visto che la camminata/corsetta al parco è consentita, una corsetta prima e uma camminata spedita dopo i pasti aiuta a digerire meglio e sopratutto a mantenere il metabolismo attivo e altamente efficiente. Il tutto sempre bevendo molta acqua che ci fa sentire sazi prima e ci aiuta a espellere le tossine.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili