“Zingaretti è un gran signore da un punto di vista umano, da un punto di vista politico se la vedranno all’interno del PD, certamente in questo momento delicato cose non preparate non vanno bene”. Il sindaco di Milano Giuseppe Sala commenta così la decisione del segretario Dem a margine della cerimonia di scoprimento delle targhe in memoria dei “Giusti” organizzato dall’Associazione Giardino dei Giusti e da Gariwo. E quando gli si chiede di un suo coinvolgimento in tentativi di sabotare Zingaretti insieme ad altri sindaci o presidente di Regione risponde così: “Condivido con loro una cosa: nel momento in cui si fanno scelte su incarichi per esempio ministri, dobbiamo essere sentiti e non bisogna ragionare in ottica correntizia, ma che io possa aver partecipato a tentativi di defenestrazione, ecco, le cose non stanno così”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili