Max Gazzè. Essere tranchant scoccia un po’, quando si tratta di un musicista e cantautore come lui. Allora mettiamola così: Gazzè è come la custodia che racchiude la sorpresa dell’uovo Kinder. Quando lo scarti e lo rompi per mangiarlo, di che colore ti aspetti che sia? Verde? Rossa? Ti passa forse nella testa che gli abbiano cambiato colore? No. Lo sai. È gialla. Gialla, di plastica e contiene una sorpresa, che nel caso specifico potrebbe essere il travestimento da Leonardo, o da Capitan Findus che sia. Insomma, “cambia il vento ma lui no”. 6

Noemi. Se dobbiamo “accogliere” una ballad “sanremese”, allora vada per questa. Guizzi del tempo presente, orecchiabile senza virare nello stucchevole, si fa ascoltare. Interpretazione raggiante. 7

INDIETRO

Sanremo 2021, le pagelle della prima serata: Renga ha ancora una speranza per salvare la dignità, Fasma vietato ai maggiori di 8 anni

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ghemon: “Ho perso 40 chili, mi alleno da 4 a 7 volte a settimana”

next
Articolo Successivo

Sanremo 2021, Fedez anche stasera con “i bracciali elettronici contro l’ansia”

next