“Siamo qui per dire che questo è un settore in cui i lavoratori vanno protetti in questa fase, c’è un problema di sostegno e indennità, ma bisogna anche riaprire le attività culturali e dello spettacolo rispettando tutte le norme di sicurezza. Allo stesso tempo siamo qui per dire che c’è bisogno di investimenti e l’occasione del piano europeo è utile per un piano straordinario di investimento sulla cultura e sullo spettacolo”, Maurizio Landini, segretario nazionale di Cgil, partecipando alla manifestazione del comparto dei lavoratori dello spettacolo indetta a Roma davanti il Teatro dell’Opera. Secondo Landini bisogna “introdurre anche livelli essenziali di cultura” in ogni territorio offrendo “servizi culturali e di spettacolo”. Landini, poi, pone l’accento sul Recovery Fund, un'”occasione che va indirizzata” anche verso questo settore. Per questo la Cgil chiederà nei prossimi giorni di “essere ascoltati e coinvolti dal ministro”.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, positivi 15 infermieri che hanno rifiutato il vaccino. L’Inail dovrà decidere se hanno diritto a tutele per infortunio sul lavoro

next
Articolo Successivo

Roma, la protesta dei lavoratori della cultura dopo un anno di stop: “Mangio una volta al giorno per risparmiare”

next