“Mi aspettavo il banchiere di Dio… invece mi sono trovato davanti un grillino”. Beppe Grillo scherza dopo l’incontro con Mario Draghi e descrive il premier incaricato come un solido attivista pentastellato: “Mi chiama elevato… io lo chiamo supremo, ha anche il senso dell’umorismo, non me lo aspettavo”. Un modo per dire: “Aspettiamo prima di giudicare, prendiamo tempo e non traiamo conclusioni affrettate, il momento è molto confuso”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mimmo Lucano sostiene De Magistris alle Regionali in Calabria: si candiderà come consigliere. “Esportiamo il modello Riace”

next
Articolo Successivo

Governo, Grillo: “Ci vuole il ministero per la Transizione ecologica. Ma niente Lega che non ha mai capito una mazza di ambiente”

next