“Mi aspettavo il banchiere di Dio… invece mi sono trovato davanti un grillino”. Beppe Grillo scherza dopo l’incontro con Mario Draghi e descrive il premier incaricato come un solido attivista pentastellato: “Mi chiama elevato… io lo chiamo supremo, ha anche il senso dell’umorismo, non me lo aspettavo”. Un modo per dire: “Aspettiamo prima di giudicare, prendiamo tempo e non traiamo conclusioni affrettate, il momento è molto confuso”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mimmo Lucano sostiene De Magistris alle Regionali in Calabria: si candiderà come consigliere. “Esportiamo il modello Riace”

next
Articolo Successivo

Governo, Grillo: “Ci vuole il ministero per la Transizione ecologica. Ma niente Lega che non ha mai capito una mazza di ambiente”

next