“In questa crisi tra le tantissime cose incomprensibili c’è che Conte sia diventato il candidato del Partito Democratico, cioè il massimo esponente“. Parole dell’editorialista di Repubblica Concita De Gregorio con la quale nei giorni scorsi il segretario del Pd Nicola Zingaretti aveva ingaggiato una sorta di duello. Anche in quel caso tutto era partito da un articolo della giornalista in cui si criticava la “timidezza” della leadership del partito. Il leader democratico aveva replicato puntando il dito contro la “sinistra elitaria che ha lasciato macerie”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Medici denunciati, da eroi a mostri. Attenzione a come si parla di loro

next
Articolo Successivo

Giletti punta ad oscurare Barbarella nazionale. ‘Siamo alla frutta’!

next