Di fronte alle dimissioni del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il centrodestra si dice pronto a “salire unito al Quirinale”, e cioè all’avvio delle consultazioni. “I litigi di Conte e Renzi li stanno pagando gli italiani. Il governo porti avanti i provvedimenti urgenti – ha detto Matteo Salvini al termine del vertice di centrodestra – poi restituisca la parola agli italiani”. Secondo il leader della Lega, non ci sarà alcun “responsabile” nel centrodestra. Dello stesso parere Giorgia Meloni, che uscendo dal vertice ha parlato di “pantomima indegna”. “Si conferma una compattezza del centrodestra – ha specificato – Vogliamo dimostrare che c’è un’alternativa”. La leader di Fratelli d’Italia ha poi specificato che il centrodestra ha dato “ampia disponibilità” anche se si dovessero sciogliere le camere “a essere responsabili” sui temi importanti, come il Recovery Fund.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Governo, Marcucci: “Sì a Conte ma non a tutti i costi, il buonsenso ci spinge al reincarico. Esecutivo con FI? Possibilità molto remota”

next