FQChart è la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in esclusiva per Il Fatto Quotidiano. Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa.

Settimana dal 18/1 al 24/01/2021.

La maggioranza degli italiani, stando ai sondaggi d’opinione, considera inopportune le dimissioni dei rappresentanti di Italia Viva dal governo e non apprezza la crisi che si è aperta in seno alla maggioranza.

Questa opinione, insieme alla ritrovata centralità mediatica di Matteo Renzi, da anni poco “attrattivo” per l’elettorato, e la personalizzazione dello scontro con il premier Conte, ha un chiaro riflesso anche sulle intenzioni di voto. Che al momento non sembrano premiare Iv, in discesa questa settimana al 2,8% medio (nonostante un apprezzabile 4% attribuitogli da Emg).

La crisi non sfiora apparentemente le altre forze della (ex?) maggioranza, sebbene nessuna sembri avvantaggiarsene.

Il Partito Democratico resta sopra il 20% (20,3), ma per Euromedia e Index Research è sotto (19,5% per entrambi gli Istituti).

Il M5s è al 14,5%. Il trend è leggermente positivo, ma pesa il brutale 12,9% di Bidimedia, mentre sfiora il 16% per Swg (15,8).

La Sinistra/LeU si mantiene al 3,3% con punte del 4% (Swg) e del 3,7% (Demopolis).

Nel campo delle opposizioni si fanno notare Azione, in lieve crescita al 3,4%, e soprattutto Forza Italia (8% netto).

Il partito di Carlo Calenda raggiunge anche il suo record settimanale per un singolo sondaggio grazie al 4,3% di Swg, mentre quello di Silvio Berlusconi è dato sopra il 10% in due degli otto sondaggi analizzati (Forza Italia superava il 10% anche nell’ultimo sondaggio Ipsos della scorsa settimana).

Ottima la performance di Fratelli d’Italia al 16,5%, mentre non sembra aver ripreso quota la Lega che rimane comunque il primo partito italiano col 23,4%.

(Istituti considerati: Swg, Index Research, Euromedia, Tecnè**, Emg, Demopolis, Bidimedia )

**due i sondaggi Tecnè divulgati questa settimana, in data 18/1 e 23/1 rispettivamente

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili