Il quotidiano Trentino chiude dopo 75 anni di storia. Lo ha deciso il 15 gennaio il consiglio di amministrazione della società editrice, Sie, “data la non sostenibilità economica del ramo d’azienda a seguito della grave crisi in cui versa il comparto editoriale, in particolare quello della carta stampata, aggravata dal perdurare della pandemia“. Domani l’ultima uscita in edicola. Per i 18 giornalisti si farà ricorso agli ammortizzatori sociali, ma alcuni saranno dirottati al sito che rimarrà attivo e verrà ampliato. Il personale amministrativo “non subirà ulteriori provvedimenti rispetto a quanto già in atto”. L’azienda ha dichiarato che non ci saranno licenziamenti.

Il giornale fondato nel 1945 è stato di proprietà del gruppo Espresso e nel 2016 insieme all’Alto Adige è stato ceduto al gruppo Athesia di cui fa parte Sie. Athesia è anche proprietario di Dolomiten, de l’Adige e di Radio Dolomiti.

Il Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti del Trentino-Alto Adige ha espresso “sconcerto” e “solidarietà ai colleghi del quotidiano”. La decisione “indebolisce il panorama dell’informazione regionale e priva i lettori di una testata storica da sempre distintasi per completezza ed indipendenza. L’Ordine seguirà con attenzione la successiva trattativa sindacale tesa a definire il futuro occupazionale dei colleghi mettendosi, fin da subito, a loro completa disposizione”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giro di direttori nel gruppo Gedi: Brancoli dal Tirreno alle testate venete. Monestier guiderà anche il Piccolo, redattori in sciopero

next
Articolo Successivo

Chiude il Trentino: l’ultima mossa del gruppo Athesia, l’editore privato che ha in mano l’informazione in Regione

next