I danneggiamenti ai locali dell’imprenditore Paolo Damilano, candidato a sindaco di Torino per il centrodestra, sarebbero stati compiuti da un clochard, già noto alle forze dell’ordine. E’ la conclusione a cui sono arrivati i carabinieri che hanno denunciato il giovane di 33 anni che frequenta spesso le strade in cui si trovano i due locali storici del centro di Torino, il Bar Zucca e il pastificio De Filippis. I carabinieri della compagnia di San Carlo hanno individuato il presunto responsabile attraverso l’analisi dei filmati delle telecamere di sorveglianza. Il 37enne è stato rintracciato dai militari, dopo una ricerca di alcuni giorni, vicino ai portici di piazza Palazzo di Città, a poche decine di metri dal municipio. Secondo quanto si apprende sarà denunciato anche per dei furti commessi in altri bar del centro cittadino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Vaccino Covid, le prime fiale arrivano allo Spallanzani di Roma scortate dai carabinieri: video

next
Articolo Successivo

Controlli durante le feste, il Viminale: “55mila verifiche nel giorno di Natale. 823 multe”

next