Membri della sicurezza e soccorritori stanno indagando sulla scena dell’esplosione della bomba in una madrasa a Peshawar, una grande città nel nord-ovest del Pakistan. L’esplosione ha lasciato diverse vittime e decine di feriti nella scuola religiosa, avvenuta in un quartiere chiamato Dir Colony, a lezione c’erano una sessantina di alunni. Per ora sono sette le persone decedute e 70 quelle ferite. L’attentatore ha lasciato l’aula prima dell’esplosione, secondo la polizia. Le vittime sarebbero tutti studenti, mentre tra feriti ci sarebbero anche due insegnanti. “L’esplosione è avvenuta durante l’insegnamento del Corano. Qualcuno ha portato una borsa all’interno del seminario religioso”, ha dichiarato Waqar Azim, un ufficiale di polizia. Nessun gruppo ha ancora rivendicato l’attacco, che arriva dopo mesi di relativa calma in Pakistan, e in particolare a Peshawar, un tempo devastata dai bombardamenti quotidiani, ma dove la sicurezza è notevolmente migliorata.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, Francia e Germania pensano a nuove restrizioni. “Merkel chiuderà bar e ristoranti. Macron verso lockdown mirati”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, “in Francia lockdown dalla mezzanotte di giovedì”: in 24 ore 523 vittime e più di 33mila contagi. Anche la Spagna verso misure rigide. In Uk 367 morti

next