“Sul fronte focolai in questo momento la preoccupazione maggiore è per le Rsa che furono il luogo da cui si diffusero i contagi. Per questo da questo fine settimana non consentiremo la visita diretta all’interno delle Rsa ma solo da remoto“. Così il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, in un’intervista a InBlu Radio, il network delle radio cattoliche della Cei. Il governatore ha sottolineato di aver trasmesso lunedì l’ordinanza alle rappresentanze della categoria dei gestori delle Rsa, e di aspettare quindi un loro via libera prima della diffusione ufficiale. “Il parente – ha spiegato Giani a InBlu Radio – potrà dialogare con il proprio congiunto ma solo attraverso il video perché non è possibile pensare che si diffondano di nuovo nelle Rsa quei contagi che si sono verificati nel periodo drammatico di marzo e aprile”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Bersani su La7: “Ai negazionisti bisogna solo dire che sono deficienti. Opposizioni? Faziose, per loro Speranza è uno della Stasi”

next
Articolo Successivo

Decreti attuativi Covid, ne mancano all’appello quasi due su tre. A rilento l’erogazione dei fondi per i Comuni e per la ristorazione

next