C’è un positivo tra i calciatori del Napoli dopo il match contro il Genoa. Dopo l’esito negativo dei primi test, è risultato contagiato dal coronavirus il centrocampista Piotr Zielinski. Il polacco non è l’unico infetto nel club partenopeo: il virus ha colpito anche il collaboratore Giandomenico Costi, che non fa parte del gruppo-squadra. La squadra di Rino Gattuso sarà impegnata domenica sera nel big-match della terza giornata del campionato di Serie A contro la Juventus. Con le regole approvate dal Consiglio della Lega Serie A nelle scorse ore, il Napoli scenderà ugualmente in campo.

Si allarga ulteriormente intanto il focolaio nello spogliatoio del Genoa. Le ultime analisi hanno rilevato la positività di altri due calciatori e di un collaboratore dell’allenatore Rolando Maran. Si tratta di Petar Brlek, Miha Zajc e di Walter Bressan. Salgono così a 19 complessivamente i casi registrati nel gruppo-squadra rossoblu. Un numero così elevato da costringere la Lega a stabilire il rinvio del match contro il Torino, che era in programma sabato.

Le norme stabilite dalla Lega – che si è uniformata alle linee guida dell’Uefa – prevedono che tutte le squadre con 13 giocatori disponibili, tra cui almeno un portiere, debbano giocare le gare in programma. Qualora i calciatori fossero di meno, la squadra perderà il match a tavolino per 3-0. Resta la possibilità per il club colpito dal virus di chiedere – per una volta in tutta la stagione – il rinvio del match in programma, con l’accordo della squadra sfidante.

Memoriale Coronavirus

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ti ricordi… Quando un anno fa è nata questa rubrica: 12 mesi ‘vintage’ tra bidoni, gare epiche e un pallone che non c’è più

next
Articolo Successivo

Coronavirus, positivo anche Elif Elmas del Napoli. Altri tre casi nel Genoa. Un contagio nel gruppo squadra dell’Atalanta

next