È successo in classe, davanti ai suoi studenti, mentre stava svolgendo un’ordinaria ora di lezione. Un professore del liceo “Giuseppe Mazzini” di Vittoria, a Palermo, è morto all’improvviso a causa di un malore. “Non sto bene, datemi un bicchiere d’acqua“, sono state le sue ultime parole. Stando a quanto riferito dai testimoni, non c’è stato neanche il tempo di soccorrerlo: il docente di 50 anni si è accasciato al suolo ed è morto. Inutile l’intervento dei sanitari del 118 che hanno tentato di rianimarlo. Sotto choc gli alunni che hanno assistito, impietriti, alla morte del loro professore.

(immagine d’archivio)

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, i dati – I nuovi contagi tornano sopra quota 2mila: 2.548 casi in 24 ore. Non accadeva da fine aprile. Record di tamponi

next
Articolo Successivo

“Il virus è infettivo e nocivo come nella scorsa primavera”. L’appello di Burioni: “Vi prego, state attenti. Dipende tutto da noi”

next