Seggi aperti dalle sette, a metà mattinata ancora pochi votanti e misure di prevenzione e contingentamento attive: questa domenica è all’insegna del voto, che si estenderà fino a domani lunedì 21 fino alle 15. Si vota per il Referendum costituzionale. “Paura per il coronavirus? No, le misure adottate sono giuste e poi il voto è più importante” spiegano i romani, che questa mattina, armati di mascherina e tessera elettorale si sono recati ai seggi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

PERCHÉ NO

di Marco Travaglio e Silvia Truzzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Referendum, milanesi al voto: “Ci sentiamo tranquilli, votiamo in sicurezza”. Procedure semplici e niente assembramenti

next
Articolo Successivo

Carabiniere spara e uccide l’aggressore durante un tentativo di furto all’Eur a Roma. Il collega era stato ferito con un cacciavite

next