L’acquisto di un immobile è un sogno per moltissime giovani coppie, che però si trovano a dover fare spesso i conti con le finanze non sufficienti a finalizzare questo progetto. Quali sono dunque le possibilità per gli under 35 di ottenere una liquidità extra? Vediamo insieme tutti i consigli a questo proposito, in una piccola guida che ha messo insieme recentemente Immobiliare.it in un articolo pubblicato sul suo blog.

Le agevolazioni

Fortunatamente oggi rispetto al passato sono numerose le opzioni per richiedere cifre extra con la finalità di comprare casa. A livello generale tali agevolazioni vengono concesse a patto di rispettare alcuni criteri basilari come, giusto per fare qualche esempio, l’essere residenti nello stesso comune in cui si trova l’immobile che si intende acquistare oppure traferirsi li e prendere la residenza nei 18 mesi successivi. Ciò consente di ottenere l’applicazione dell’imposta di registro al 2%, quella ipotecaria e catastale a 50 euro ciascuna. Se la compravendita è soggetta a Iva, le imposte possono essere pagate 200 euro, con l’Iva ridotta al 4%.

Mutui ad hoc

Se si è giovani in alcuni casi può risultare più difficile riuscire a ottenere un tradizionale mutuo casa, per la mancanza delle garanzie normalmente richieste dall’ente erogatore. La buona notizia è che sempre più istituti stanno mettendo a punto prodotti di finanziamenti ad hoc per i più giovani.

Per richiedere un finanziamento è essenziale compilare un questionario specifico, consegnato dalla banca, che attesti la propria situazione personale, il reddito netto, l’occupazione e la composizione del nucleo familiare, assieme a una descrizione dell’unità immobiliare che si desidera acquistare. Fatto ciò l’istituto di credito esprimerà un parere di fattibilità.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La casa anti Covid-19

next
Articolo Successivo

Il Covid-19 svuota le città

next