Le Yamaha monopolizzano la prima fila della griglia di partenza del gran premio di Misano. La MotoGp torna in Italia e la casa giapponese, dopo le difficoltà delle ultime gare, ritrovano la velocità e le prestazione. Il protagonista assoluto delle qualifiche è Maverick Vinales, che conquista la pole con il giro record della pista. Secondo l’italiano Franco Morbidelli, poi il leader del mondiale Fabio Quartararo. Ritrova un buon feeling sulla pista di casa anche Valentino Rossi, che centra il quarto tempo e domani scatterà dalla seconda fila.

Quattro Yamaha nelle prime quattro posizioni. Con le Ducati e le Suzuki a inseguire, mentre la Honda scompare. In quinta posizione c’è Jack Miller sulla Pramac, poi Pecco Bagnaia che al rientro conquista un’ottima sesta piazza. Più indietro la prima Rossa ufficiale, quella di Andrea Dovizioso che partirà solo nono. In mezzo appunto le Suzuki di Alex Rins e Joan Mir.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

MotoGp, Gp di Stiria: la sua Yamaha non frena, Vinales si lancia giù dalla moto a 250 km/h per evitare lo schianto – LE IMMAGINI

next