Voterò sì, da qualche parte bisogna iniziare”. Risponde così il giornalista Giovanni Floris, ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo, su La7, su come si schiererà al referendum per il taglio dei parlamentari. “È vero che ci saranno dei problemi di rappresentanza, che andranno risolti. E penso soprattutto alla Sardegna, all’Abruzzo e così via. Perché tagliare il numero di deputati e senatori senza avere una nuova legge elettorale porta a questo esito. Però è naturale che quando affronti un problema, da qualsiasi parte lo prendi, implica la creazione di altri problemi”.

Video La7

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Zangrillo: “Berlusconi? A marzo-aprile sarebbe morto. Dieci ore dopo in ospedale sarebbe stato troppo tardi”. La rivelazione a La7

next
Articolo Successivo

Propaganda Live, Celenza intervista “in esclusiva” Donald Trump: il risultato è esilarante

next