Dopo le forti piogge dell’alba su Milano e l’esondazione del Seveso, la città diventa un enorme torrente: sottopassaggi allagati e auto costrette a circolare a passo d’uomo. Il nubifragio ha creato problemi di circolazione nella zona Nord est, nella zona di viale Zara, Niguarda e viale Sarca. Diversi gli allagamenti registrati, anche in altre parti della città e Legnano. Molte le chiamate ai vigili del fuoco per sottopassi invasi dall’acqua e altri allagamenti, anche a Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo. Monitorato il Lambro. La circolazione dei treni è bloccata fra le stazioni di Milano Bovisa e Cadorna a causa di danni creati dal maltempo all’infrastruttura all’altezza di Milano Domodossola.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Maltempo Lombardia, nubifragio su Milano: esondato il Seveso. Ripresa la circolazione tra Cadorna e Bovisa. Danni all’aeroporto di Bergamo, ma voli regolari

next
Articolo Successivo

Nubifragio a Milano, allagato il sottopasso di viale Marche. Traffico bloccato in gran parte della città

next