Bar presi d’assalto nel primo giorno di riapertura dopo la chiusura forzata dovuta al coronavirus. Anche la Gran Bretagna sta cercando di ritornare alla vita prima della pandemia, ma le immagini che arrivano da Londra potrebbero far preoccupare. Nei quartieri della movida, come Soho, le persone non sembrano preoccupate di rispettare le norme per evitare il contagio: quasi nessuno, infatti, indossa una mascherina né mantiene un’adeguata distanza sociale. Nelle immagini l’affollamento prima della serata, quando poi le strade si sono riempite di londinesi tanto che in alcuni quartieri è dovuta intervenire la polizia.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus. Uomini nudi, risse e calca. A Londra riaprono i pub e interviene la polizia: “Gli ubriachi non vogliono rispettare le regole”

next
Articolo Successivo

Iran, l’ombra del Mossad dietro 4 esplosioni in impianti nucleari, elettrici, per la produzione di armi e gas. Rischio rappresaglia di Teheran

next