Sono dieci i focolai da coronavirus in Italia nati dopo i due mesi di isolamento. Grande risalto, per il numero di persone coinvolte, lo hanno avuto quelli di Mondragone (Caserta) e della Bartolini di Bologna. Tuttavia, dalla Sicilia a Bolzano, passando per Palmi e Roma, i focolai sono sparsi in tutto il nostro Paese. Nella videoscheda, la loro “geografia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Arezzo, gatto morto dopo aver morso la proprietaria: aveva rarissimo virus tipico dei pipistrelli. Il sindaco emette due ordinanze

next
Articolo Successivo

Fase 3, Fontana: “Mascherine all’aperto? Ancora per 15 giorni”. Ecco dove è ancora obbligatorio indossarla (e dove no)

next