I fondi per gli ammortizzatori attesi da tempo dagli enti bilaterali, a partire da quello degli artigiani, sono finalmente in dirittura di arrivo. La Ragioneria generale ha infatti dato via libera all’anticipo di tesoreria per il trasferimento dei fondi per il pagamento della cassa integrazione agli enti bilaterali: questo consentirà al ministero del Lavoro di trasferire le spettanze agli enti interessati. Dal Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato a quello dei lavoratori in somministrazione.

Durante la giornata il segretario generale di Confartigianato Cesare Fumagalli aveva di nuovo lamentato i ritardi nel trasferimento delle risorse: “Dal 19 maggio è trascorso più di un mese e i soldi non sono ancora arrivati al Fondo di Solidarietà Bilaterale dell’Artigianato che è pronto, da allora, ad erogarli ai lavoratori in sospensione dal lavoro ‘per Covid-19’. Ci spieghino i ministri del Lavoro e dell’Economia quale giustificazione può avere il non trasferimento di somme già stanziate. Lo spieghino agli imprenditori artigiani che non sanno più che risposte dare ai loro collaboratori. E’ questa è la capacità di risposta all’emergenza? 37 giorni per trasferire i soldi? Abbiamo un problema davvero grave di cattiva burocrazia“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Operai in piazza a Roma, il lavoratore Maserati: “Privilegio essere in cassa integrazione oggi. Impiegati un mese sì e uno no”

next
Articolo Successivo

Trenord, i rider potranno tornare in treno con le bici. L’annuncio dei sindacati: “Carrozze riservate sulle tratte più frequentate”

next