Poco meno di un anno fa l’incidente nella laguna di Venezia:la nave da crociera “Costa Deliziosa” aveva sbandato, probabilmente per via del maltempo, rischiando di finire contro la riva. Oggi la Procura di Venezia ha chiesto l’archiviazione del fascicolo d’indagine: al comandante della nave era stato contestato contestato il reato di pericolo di naufragio colposo, ma – scrivono oggi i quotidiani locali – dalle consulenze della Procura è emerso che “avrebbe fatto tutto il possibile per evitare conseguenze disastrose”, per l’imbarcazione e per la riva.

I fatti risalgono al 7 luglio scorso, quando durante una bufera di grandine e vento, la nave da crociera aveva aveva ‘scarrocciato’ davanti a riva Sette Martiri, mentre stava uscendo dal Bacino di san Marco. La prua della nave aveva sfiorato uno yacht e altre imbarcazioni del servizio pubblico di trasporto: panico a bordo, ma incidente evitato. Nella relazione tecnica, gli esperti sottolineano anche che la sicurezza della navigazione in spazi ristretti come quelli del centro storico è in realtà un “tema di scelte politiche”: l’incidente non era in realtà un caso isolato, rinfocolando il dibattito su grandi navi, paesaggio e sicurezza.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Catania, per il dissesto del comune la procura della Corte dei Conti chiede di interdire l’ex sindaco Bianco: “Sanzione da 1,2 milioni”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, il giorno delle denunce in Procura a Bergamo: “Falle nella linea di comando. La battaglia parte da qui, ma è per tutti gli italiani”

next