Oppo ha alzato il sipario su Reno 4 e Reno 4 Pro. Il produttore cinese sembra ormai aver creato una tradizione, aggiornando la gamma ogni sei mesi. In questo caso specifico, parliamo di due smartphone 5G di fascia media, che si pongono come alternative a Find X2 Lite e Find X2 Neo da cui ereditano parte delle caratteristiche tecniche.

Entrambi sono equipaggiati con lo Snapdragon 765G di Qualcomm che – grazie al modem 5G integrato – rende i nuovi arrivati in casa Oppo compatibili con le reti di ultima generazione. Il SoC è abbinato a 8 Gigabyte di RAM (che possono arrivare a 12 GB su Reno 4 Pro) e 128/256 Gigabyte di memoria interna. Altre caratteristiche comuni sono: fotocamera principale da 48 Megapixel, Android 10 con la nuova interfaccia proprietaria ColorOS 7.2 e ricarica rapida a 65 W.

Reno 4 integra un display AMOLED da 6,4 pollici con risoluzione Full-HD+ che ospita la doppia fotocamera anteriore (32 Megapixel + 2 Megapixel) e il sensore biometrico, integrato sotto lo schermo. Sul retro, il sensore da 48 Megapixel è abbinato a un grandangolare da 8 Megapixel (f/2.2) e a un sensore da 2 Megapixel (f/2.4) per la profondità di campo. Il tutto è alimentato da due batterie da 2010 mAh per un totale di 4020 mAh.

Reno4 Pro, invece, adotta un pannello AMOLED da 6,5 pollici con frequenza di aggiornamento a 90 Hz e bordi curvi, in cui trova spazio un’unica fotocamera, alloggiata in un foro, con sensore da 32 Mpixel. Il comparto fotografico posteriore invece è composto da un teleobiettivo da 13 Megapixel e un grandangolare da 12 Megapixel, che affiancano la fotocamera principale da 48 Megapixel. La batteria è da 4000 mAh.

Oppo Reno 4 e Reno 4 Pro saranno commercializzati in Cina a partire da 2.999 yuan (circa 373 euro) per il modello base nella versione 8/128 GB fino ad arrivare a 4.299 yuan (circa 535 euro) per la versione Pro nella configurazione 12/256 GB. Per il momento non ci sono informazioni circa una possibile commercializzazione in Italia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Immuni, è ora che anche in Italia avvenga la trasformazione digitale. Non fermiamoci qui

next
Articolo Successivo

Skelattack: l’insolito platform 2D di Uzuka incarna in grafica e trama uno spirito da cartoon, migliorabile il gameplay

next