Un incontro che resta impresso, indelebile, per tutta la vita. E che toglie il fiato. Un gruppo di escursionisti, guidato dalla guida e fotografo Pietro Santucci, si è imbattuto nel corso di un trekking nel Parco Nazionale d’Abruzzo in un orso. “Da un lato, noi, fermi e in silenzio, a pochi metri, l’orso, tranquillo e apparentemente disinteressato. Poi a un tratto, con passo lento, ci lascia”, ha scritto Santucci su Facebook.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Banksy, la nuova opera è un tributo a George Floyd: “Il razzismo è un problema dei bianchi”

next
Articolo Successivo

Ferragni e Fedez “camuffati” in piazza a Milano per George Floyd: “Fuck racism”

next