In casa i dispositivi Apple o Android da ricaricare sono sempre tanti, anche per chi è single: cuffie wireless, smart watch, smartphone, tablet, notebook, fitness tracker etc. figurarsi se poi parliamo di una famiglia. La casa si riempie di cavi e caricabatteria, occupando metà delle prese di casa. Fortunatamente un’alternativa esiste: le basi di ricarica multiple. Su Amazon ad esempio trovate un modello 6-in-1 che consente di ricaricare contemporaneamente fino a sei diversi device Apple o Android usando un solo cavo, al prezzo di 27,99 euro.

Realizzata in robusta plastica ABS con rivestimento antigraffio e comodo tappetino antiscivolo nella parte inferiore, la base ha un aspetto elegante e minimale, in grado di inserirsi discretamente in qualsiasi contesto. Compatta, occupa davvero poco spazio anche se come detto può ospitare davvero tanti dispositivi. Anzitutto infatti troviamo una base rotante che ospita tre porte di diverso tipo, Lightining, USB-C e micro USB, per ricaricare così anche tre smartphone contemporaneamente, con attacchi differenti.

Sul lato opposto invece ci sono i supporti per ricaricare gli auricolari wireless e uno smartwatch, mentre nel mezzo è possibile poggiare qualsiasi smartphone con supporto alla tecnologia di ricarica wireless QI. La stazione di ricarica utilizza inoltre le più recenti tecnologie di controllo automatico per la protezione contro sovraccarichi, sovracorrente e sovratensione.

Bisogna però tenere a mente che per poter ricaricare lo smartwatch bisogna inserire nell’apposito alloggiamento il suo caricabatterie. Infine, per quanto riguarda la ricarica wireless dello smartphone, è necessario ricordarsi di liberalo da eventuali custodie metalliche, con porta carte di credito o di spessore superiore agli 8 mm, prima di poggiarlo sulla base.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

HP rinnova la sua linea di prodotti da gaming Omen con nuovi PC e periferiche

next
Articolo Successivo

Mercato PC e tablet in crisi, i notebook resistono ma niente ripesa prima del 2022

next