Nell’emergenza coronavirus la salute mentale è importante tanto quanto la salute. Per questo la piattaforma Mindwork, servizio di consulenza psicologica online, ha messo a disposizione un supporto psicologico per chi vive nelle ‘zone rosse’ dell’epidemia del Nord Italia Gli incontri si svolgeranno tramite videochiamate con uno psicologo, in modo che chi ha bisogno può parlare delle proprie paure e ricevere un supporto qualificato.

In un momento difficile, spiegano da Mindwork, l’approccio psicologico è considerato fondamentale. Ansia e pensieri catastrofici che riguardano la salute rischiano di distogliere l’attenzione dai protocolli ministeriali, provocando disattenzioni e ancor più spiacevoli sensazioni. Per Luca Mazzucchelli, Direttore Scientifico della piattaforma, “il cambio drastico di abitudini cui stanno andando incontro le persone confinate nelle zone rosse rischia di aggiungere alla paura anche un senso di impotenza. Lavorare in ottica preventiva e aiutare questi cittadini ad avviare un processo di elaborazione di quanto sta accadendo è una misura fondamentale per salvaguardare non solo la salute fisica, ma anche quella mentale”. Si può accedere al servizio tramite la propria piattaforma mindwork.it.

Una simile misura era stata attivata anche dal servizio italiano di psicologia online, con uno sportello gratuito dedicato all’emergenza, che potesse rispondere a paure e dubbi senza recarsi negli studi: “In pochi incontri gratuiti saranno fornite delle indicazioni utili su come mantenere la lucidità”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, oltre 150 nuovi contagi. Speranza: “I due focolai sono connessi tra loro”. Primi casi sospetti in Puglia e Campania

next