“Le mascherine non servono a proteggere le persone sane”. Lo ha ricordato Walter Ricciardi, componente italiano del Comitato esecutivo dell’Oms, nominato consigliere del ministero della Salute e coordinatore delle relazioni con gli organismi sanitari internazionali, intervenuto oggi alla conferenza stampa nella sede della Protezione Civile. “Le mascherine servono a proteggere le persone malate” e “i sanitari”. Quelle di garza che vanno a ruba, ha detto Ricciardi, “servono come misura di precauzione. Quelle sofisticate, che hanno dei filtri, servono a proteggere gli operatori sanitari”. L’esperto ha aggiunto: “Ridimensioniamo anche questo grande allarme che è giusto non sottovalutare, ma sostanzialmente su 100 persone 80 guariscono spontaneamente, 15 hanno problemi seri ma che possono essere gestiti in ospedale e solo per 5” è letale. “E si trattava di persone con problemi di salute. Si fa sempre l’esempio dell’influenza normale. Ma l’influenza normale non uccide direttamente ma determina uno scompenso in persone già malate”.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, diretta – Morta 76enne a Treviso: le vittime sono undici. In Italia 322 contagiati, Borrelli: “Fatti 8600 tamponi”. Istituto di Sanità: “Virus nel lodigiano una/due settimane prima del paziente uno”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, Gismondo (direttrice laboratorio Sacco di Milano): “È una infezione seria ma niente panico”. E risponde al collega Burioni

next