La locomotiva tedesca si ferma nel quarto trimestre del 2019. Il pil della Germania ha fatto segnare infatti una crescita zero. Secondo i dati dell’ufficio di statistica federale l’economia è rimasta stagnante tra ottobre e dicembre, con una variazione dello 0,4% anno su anno. Dopo una partenza dinamica nel primo trimestre (+0,5%) e la flessione nel secondo trimestre (-0,2%), Berlino aveva messo a segno un lieve recupero nella terza frazione dell’anno (+0,2%). Poi la frenata. Nel complesso, lo scorso anno la Repubblica federale è cresciuta solo dello 0,6%.

Stando alle previsioni d’inverno della Commissione europea, nel 2020 e 2021 il pil della Germania aumenterà solo dell’1,1%: un dato che la posiziona penultima nella Ue. Peggio fa solo l’Italia. Giovedì il commissario europeo all’Economia Paolo Gentiloni ha ribadito che “soprattutto chi ha spazio fiscale e un livello di debito molto basso, Paesi come la Germania, è chiamato a contribuire con investimenti a politiche più espansive. Perché l’Europa nonostante tutto continua a crescere, ma il ritmo della crescita è troppo basso. Per accelerarlo e fare fronte anche ai rischi al ribasso che possono venire da fuori, c’è bisogno di politiche fiscali più espansive”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milleproroghe, bocciati emendamenti di Iv e FI contro revoca delle concessioni autostradali. Sì ai medici in corsia fino a 70 anni

next
Articolo Successivo

Sud, Conte annuncia piano decennale: “Investimenti per 123 miliardi con risorse interne dedicate e fondi strutturali europei”

next