Una bomba rudimentale è esplosa la scorsa notte davanti allo studio professionale di commercialista del sindaco di Soleto, piccolo comune del Salento, Graziano Vantaggiato, 53enne eletto in una lista civica trasversale ai partiti. L’esplosione ha danneggiato l’ingresso dello studio e svegliato i vicini, che hanno dato l’allarme. Indagano i carabinieri che stanno acquisendo le immagini della videosorveglianza. A loro Vantaggiato ha detto di non saper spiegare le ragioni dell’attentato.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha espresso la sua solidarietà e quella dell’intera Giunta al sindaco di Soleto. “In attesa che gli investigatori e le forze dell’ordine facciano piena luce su questo grave atto intimidatorio – ha detto Emiliano – esprimo piena solidarietà al sindaco Vantaggiato e lo invito a non scoraggiarsi e a portare avanti il suo impegno istituzionale sotto l’egida della legalità e della avversione a qualunque forma di condizionamento che pregiudichi l’interesse pubblico della cittadinanza”. “Al suo fianco – ha concluso il governatore – ha l’intera regione, le istituzioni e i pugliesi che rifiutano queste logiche intimidatorie“.

Anche il senatore pugliese Luigi Vitali (Fi), componente della Commissione Antimafia, ha espresso “solidarietà al sindaco colpito da questo vile atto”. “La commissione bicamerale – ha aggiunto Vitali – è molto attenta alle intimidazioni rivolte agli amministratori locali. Nelle prossime audizioni – ha concluso – chiederò la presenza del primo cittadino di Soleto per riservargli la giusta attenzione nella sede competente”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Incidente Frecciarossa, folla e lungo applauso ai funerali del macchinista Dicuonzo. Colleghi: “Noi come una famiglia”

next
Articolo Successivo

Caccia al presunto tesoro della Lega, dalla Costa D’Avorio alla Russia. La terza parte dell’inchiesta esclusiva di Sono le Venti (Nove)

next