“Rifarei tutto anche il citofono, radiotelefono e il grammofono”. Dopo la sconfitta in Emilia-Romagna, il segretario della Lega Matteo Salvini, in conferenza stampa insieme a Lucia Borgonzoni, non fa auto critica sulle modalità della sua campagna elettorale. “Quando si gioca si può vincere o perdere, per fortuna ogni tanto perdiamo” commenta il leader leghista. E a chi gli ricorda il discorso di chiusura di campagna a Ravenna quando disse che “non si sarebbe vinto, ma stravinto” risponde: “Sono straconvinto che Lucia (Borgonzoni) sia l’unica che se la poteva giocare”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Salvini dopo la sconfitta in Emilia-Romagna: “Quando si voterà per le elezioni nazionali? Saperlo è nelle mani del buon Dio”

next
Articolo Successivo

Regionali, Meloni: “Sconfitta in Emilia? Non uso risultato per spaccare centrodestra. Sardine? Violata par condicio”

next