Una campagna emozionante per ‘Quelli che con Luca’, l’associazione fondata da Andrea Ciccioni per sostenere la ricerca contro la leucemia infantile. Una ricerca che, nonostante i successi raggiunti, ha ancora molti passi da fare: attualmente, infatti, la leucemia è la forma di tumore infantile più diffusa e ogni anno il 20% dei bambini colpiti non riesce a vincerla. E tra questi anche Luca Ciccioni, che nel 2011, a soli nove anni, ha perso la sua battaglia contro una rara forma di leucemia mieloide acuta.

Per lui e per tutti i bambini colpiti dalla stessa malattia, suo padre ha dato vita a ‘Quelli che con Luca’: una Onlus che finanzia il Laboratorio Interdipartimentale di Terapia Cellulare e Genica Stefano Verri e il suo intero staff di ricercatori all’interno del San Gerardo di Monza, polo di eccellenza in Italia per la cura delle leucemie infantili. La campagna, ideata e curata dal Gruppo Havas, ha l’obiettivo di sensibilizzare le persone sulla leucemia infantile e portare a conoscenza la ricerca e il lavoro che la Onlus “Quelli che con Luca” sta portando avanti da 8 anni.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sicilia, polemiche sulla campagna istituzionale contro l’abuso di alcol: “Sessista e degradante”

next
Articolo Successivo

Antisemitismo, Di Segni (Comunità ebraiche): “Salvini riferimento per estremismo di destra”. Lui: “Nessun rapporto con Casapound e Fn”

next