“Se ci tieni alla tua stessa vita non minacci la vita della nostra gente”. Così Donald Trump commenta l’uccisione del generale iraniano Qasem Soleimani, sottolineando che gli Stati Uniti sono pronti a “valutare tutte le opzioni per rispondere alla minaccia” di Teheran. Immediate, ha sottolineato il presidente degli Usa, le sanzioni economiche per il paese, almeno “finché l’Iran non cambierà comportamento”. Secondo il tycoon è necessario che “Regno Unito, Francia, Germania, Russa e Cina riconoscano la realtà”, staccandosi “dai resti dell’accordo iraniano” e valutando quindi un nuovo accordo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’Iran spara a salve, Trump gongola. La fiammata di tensione potrebbe essersi spenta qui

next
Articolo Successivo

Libia, il generale Haftar lascia Palazzo Chigi dopo tre ore di incontro con Conte

next