Tonalità tenui mescolate a colori più accesi, tradizione con qualche tocco di futuro. Nel 2020 saranno queste le tendenze per arredare casa e soprattutto per scegliere il colore delle pareti. Un elemento fondamentale quando si vuole dare nuova vita all’abitazione o quando si entra per la prima volta nell’appartamento che si è appena acquistato.

Come riportato da un articolo di Immobiliare.it, a dettare le regole ci pensa PANTONEVIEW home + interiors 2020, l’annuale guida dell’istituto Pantone che indirizza i nuovi trend in materia di colorazioni e accostamenti.

Per cambiare totalmente il mood di una stanza a volte è sufficiente ridipingere le pareti in modo diverso. Quest’anno, in particolare, si può puntare su uno stile classico, da reinventare e mixare in combinazioni più futuristiche. Come linea guida generale va ricordato che le tonalità più accese o scure si adattano meglio a nicchie e muretti, ma sono l’ideale anche per dipingere una sola parete lasciando bianche le altre. Alle più tenui, invece, si può dare ben più spazio e lasciare che prendano possesso dell’intera stanza.

A questo punto occorre capire in quale stato d’animo ci si trova o cosa si vuole comunicare con la scelta di colori:

  • la palette Metropolis, ad esempio, rimanda agli skyline con i grattacieli d’acciaio e le vetrate che riflettono la luce: in questo caso, la tonalità per i muri potrebbe essere il “lavanda 2358 C”;
  • la palette Trekking è invece una selezione di tinte ottima per chi ama la natura e l’aria aperta, che ruota attorno al “senape piccante 144 C” per rimandare subito ai sentieri di montagna o alla terra battuta;
  • Skill Set è perfetta per chi è particolarmente abile con i lavori manuali, come la trasformazione della ceramica, della pelle o dell’acciaio. I muri potrebbero quindi vestire un “rosa mattone 2339 C”.

Senza dimenticare i classici colori pastello, ottimi per le persone in cerca di uno stile più romantico e raffinato: in questo caso la palette Beyond the Pale e il “verde blu 2229 C” possono essere la scelta giusta per rinnovare l’aspetto, ma anche lo spirito, del proprio ambiente domestico.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Seconde case per le vacanze: cresce l’interesse degli over 65

next
Articolo Successivo

Euribor 2020: cosa cambia per i mutui a tasso variabile

next