Un gommista 48enne è stato sorpreso dai carabinieri mentre gettava chiodi in mezzo alla strada ed è stato denunciato. L’ipotesi nei suoi confronti è quella di danneggiamento: una dozzina i veicoli che hanno riportato forature.

L’episodio, avvenuto la notte scorsa in località Cavazzona, a Castelfranco Emilia, potrebbe non essere isolato. Proprio in quella zona dall’estate scorsa esiste un problema di frequenti forature di pneumatici. L’uomo, residente a Serramazzoni, si è giustificato dicendo che con quei chiodi voleva colpire i clienti delle prostitute. Nella sua abitazione sono stati trovati sei chili di chiodi a croce, che, a quanto pare, il 48enne fabbricava utilizzando una pressa nel suo laboratorio. Il gommista sarebbe anche stato immortalato da telecamere di sorveglianza.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Immorale pagare 4 euro l’ora gli straordinari agli agenti”, il capo della Polizia Gabrielli chiede al governo di rivedere il contratto

next
Articolo Successivo

Meno incidenti stradali, ma più morti: sulle autostrade le vittime aumentano del 25%

next