Oggi su Amazon c’è un affare da non perdere per chi è in cerca di una nuova TV: la da 49 pollici, con risoluzione 4K e pannello QLED in grado di garantire un’ampia gamma cromatica e neri profondissimi, disponibile a 549 euro anziché 999, con un risparmio di 450 euro grazie al mega sconto del 45%.

Caratterizzata da un’estetica minimale e assai elegante anche grazie alle cornici di spessore ridotto, Q60R utilizza la tecnologia QLED di Samsung, simile a quella OLED soprattutto per quanto riguarda la resa dei neri. Questi pannelli inoltre offrono una copertura del 100% della gamma cromatica, garantendo colori realistici e ricchi.

Non mancano poi soluzioni interessanti, come ad esempio il Quantum HDR, che analizza ogni scena fotogramma per fotogramma, variandone dinamicamente l’illuminazione per una resa convincente senza perdita di qualità e dettaglio anche nelle zone più scure. Grazie al processore Quantum 4K poi la smart TV Samsung è anche in grado di effettuare l’upscaling, aumentando cioè artificialmente la risoluzione dei contenuti HD per avvicinarli il più possibile al 4K nativo. Intelligent Mode infine regola luminosità e volume in base alle caratteristiche dell’ambiente circostante.

Dotata di funzione Ambient Mode che mostra le immagini che preferiamo a schermo quando non stiamo utilizzando la TV così da trasformarla in un elemento d’arredo, Samsung Q60R supporta i comandi vocali e grazie alle funzioni Smart Hub e One remote Control consente di controllare tutti i dispositivi smart presenti in casa con un unico telecomando.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

iPhone 11 Pro e i problemi di localizzazione, Apple promette un aggiornamento

next
Articolo Successivo

Google, il tracciamento delle spedizioni arriverà sul motore di ricerca

next