Due corpi sono stati trovati senza vita questa mattina ad Azzano Mella nel Bresciano: quello di un uomo impiccato nel parco pubblico del paese e quello di una donna a un chilometro e mezzo di distanza. Non ci sarebbero più dubbi per gli inquirenti sulla ricostruzione di quanto accaduto. Si tratterebbe di un omicidio-suicidio: l’uomo, Moustafa El Chani, 32enne di origine marocchina, avrebbe prima ucciso la compagna Mara Facchetti, di 46 anni, con cui aveva una relazione da tempo, e poi si è tolto la vita. Il 32enne aveva annunciato le sue intenzioni poco prima in un messaggio a una amica su Facebook.

La coppia era residente a Brandico, viveva poco lontano dal luogo dove si è consumato l’omicidio-suicidio. Dai primi accertamenti è emerso anche che il padre di Mara Facchetti era stato ucciso in una rapina in auto nel 1993 a Offlaga, sempre nel Bresciano.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Firenze, coppia aggredita per strada: fermato l’aggressore che ha ferito anche il cane. Donna ricoverata in codice rosso

prev
Articolo Successivo

Franco Cardellino morto, l’ex sceneggiatore e attore torinese è stato accoltellato a Cuba

next