Benché gli sconti pazzi del Black Friday finora abbiano portato a giri d’affari di una certa sostanza, tanto che in Italia, per la settimana “nera”, il Codacons stima spese per 2 miliardi di euro – il 20% in più rispetto al 2018 –, sono poche le case automobilistiche che quest’anno hanno deciso di replicare le offerte speciali di quello precedente.

Il gruppo FCA affida l’impresa a Leasys, che su Amazon propone voucher fino al 25% di sconto sul noleggio a breve termine. La promozione inizia venerdì 29 novembre e termina lunedì 2 dicembre, giorno del “cyber monday”: è possibile usufruire di sconti sull’iscrizione a CarCloud, un abbonamento che permette di cambiare veicolo a seconda delle necessità del momento. Per Leasys CarCloud 500 iscriversi costerà 149 euro (iva compresa) anziché 199, mentre per CarCloud Renegade e Compass il voucher il prezzo del voucher scenderà da 249 (iva compresa anche qui) a 179 euro.

Le offerte di Leasys per i modelli Jeep non si limitano soltanto a CarCloud ma riguardano anche il noleggio settimanale e del week end: nella prima formula, sia per Renegade sia per Compass, questo è proposto a 109 euro (anziché 149), mentre per il week end (sabato/domenica) scende da 49 a 36 euro: per approfittare dell’offerta, anche in questo caso è necessario acquistare i voucher su Amazon e poi visitare il sito leasysrent.it.

Hyundai, invece, punta il suo Black Friday sui modelli ibridi di Kona e Tucson e per far conoscere l’offerta ha previsto l’open weekend in tutti i concessionari sabato 23 e domenica 24 novembre. Kona Hybrid, nella versione XTech, sarà proposta con un canone mensile di 160 euro, mentre Tucson Hybrid con rate da 215 euro, nell’allestimento XPrime comprensivo anche del pacchetto di sistemi di sicurezza; inoltre acquistando entro il 30 novembre e immatricolando il veicolo entro il 31 dicembre 2019, si potrà usufruire del finanziamento Hyundai i-plus 0 senza interessi, anche senza permuta o rottamazione del veicolo.

Poi c’è Renault che fino al 30 novembre porta in promozione il B-suv Captur, con i nuovi motori benzina da 90, 130 e 150 Cv, a partire da 11.450 euro con finanziamento e pronta consegna. Dacia, brand del gruppo francese, propone invece Duster a 150 euro al mese e senza anticipo e, aggiungendo 1 euro alla promozione, si può avere la versione a Gpl del suv in pronta consegna. E ancora, offerta sulle gomme con Peugeot: con la promozione “White Friday”, sostituendo un treno invernale con pneumatici Eurorepar Reliance Winter si ottiene un buono sconto di 30 euro sull’intervento successivo.

Se invece ad interessare è la formula di noleggio a lungo termine, Arval sul proprio sito ha annunciato sconti fino al 50% ma tutti i dettagli (modelli inclusi) saranno svelati solo venerdì 29, giorno “black”, mentre Hurry!, la piattaforma che offre sia noleggio a lungo termine sia la vendita di usato garantito, propone numerosi sconti già da inizio settimana e per alcuni modelli c’è anche il primo canone gratuito.

Infine, passando dalle quattro alle due ruote, è settimana di Black Friday anche per Harley-Davidson che ha lanciato gli sconti su tutta la linea di abbigliamento, tecnico e non, dal 22 al 29 novembre.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Hyundai, elettrico, ibrido e idrogeno. 35 miliardi di dollari per la strategia “verde”

prev
Articolo Successivo

Formula E, dal 2020-2021 diventa campionato del mondo ufficiale Fia

next