“Ilvoto di ieri su Rousseau dimostra che l’uomo solo al comando scoppia, c’è la necessità di gestire il Movimento in maniera più collegiale e plurale”. Così il senatore del M5s, Nicola Morra, a 24Mattino di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. Il presidente della commissione Antimafia ha aggiunto: “I voti li rispettiamo, perché dovremmo sostenere il candidato del centrosinistra Stefano Bonaccini? La richiesta degli attivisti è un’altra“.

L’ipotesi che una parte del Movimento del 5 stelle, quella che fa capo a Luigi Di Maio, torni con la Lega “è risibile, frutto della fantapolitica” ha detto Morra.

Audio Radio 24

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Meccanismo europeo di stabilità, “non risolutivo” il vertice a Chigi. Moscovici: “È compromesso favorevole all’Italia”

next
Articolo Successivo

M5s, dopo l’ok alle liste il nodo delle alleanze divide il Movimento: “Votare online”. La linea Di Maio: “Solo civiche, no alleanze col Pd”

next