“No a tutti i muri”. Gli iconici carri armati di Risiko abbattono un muro ideale, simbolo di barriere fisiche e mentali che dividono le persone, per lasciare spazio a un mondo pieno di luce e colori. “Da oltre 40 anni Risiko! unisce milioni di persone di ogni età, genere e provenienza sotto il comune denominatore del gioco, della sfida avvincente e del voler stare insieme divertendosi – dichiara Edgardo Di Meo, direttore marketing Spin Master Italia e Grecia – È proprio in forza di questa sua capacità di unire famiglie e amici che abbiamo pensato di firmare questa originale campagna che esprime un fermo ‘no’ a tutti i muri, fisici e mentali, del passato del presente e del futuro”. Lo spot sarà trasmesso sul Nove a partire da oggi nel trentesimo anniversario della caduta del muro di Berlino.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La “magia” di Renzi: nello spot per la Leopolda esce dal portone chiuso. L’ironia sui social: “Come i fantasmi”

next
Articolo Successivo

Sbucciare l’ananas? Il video da 13 milioni di clic divide: solo con le mani e senza sprechi. Ma è così semplice?

next