Walter Daniel Benitez, al secondo minuto di gioco, salva i suoi con tre parate in pochi secondi. Prima un tiro da dentro l’area, poi una deviazione insidiosa di un suo difensore e infine il riflesso felino che gli vale la respinta a distanza ravvicinata dal tap-in degli avversari. Il Nizza, la squadra in cui milita, ha però perso per 4 a 1 contro il Paris Saint-Germain.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

I giocatori restano immobili in campo in segno di protesta, ma gli avversari ne approfittano

next
Articolo Successivo

Calcio femminile, la ct della nazionale Bertolini: “Coming out di Elena Linari? Brava e coraggiosa, aiuta altri ragazzi che hanno paura a esprimersi”

next