Roberto Zaccaria racconta la Rai e la sua evoluzione negli anni nel libro Rai. Il diritto e il rovescio che verrà presentato lunedì 14 ottobre alla Feltrinelli di piazza duomo a Milano alle 18.30. Presenti con l’autore il direttore del fattoquotidiano.it Peter Gomez e il professore Giulio Enea Vigevani. Nel libro Zaccaria, presidente Rai dal 1998 al 2002 dopo esserne stato consigliere per sedici anni, svela i conflitti interni, la concorrenza seguita alla fine del monopolio, il bilancio stretto tra canone e gettito pubblicitario. E poi il passaggio dall’analogico al digitale, dalla tv generalista ai canali innovativi, fino alla progressiva trasformazione dell’informazione a opera delle tecniche di marketing. Insomma, un mix di passione, polemica, competenza e documentazione.

Sullo sfondo il problema di sempre: tra la Scilla dei vincoli giuridici posti al servizio pubblico dal diritto italiano e comunitario e la Cariddi dei complessi rapporti con la politica, passano il rispetto del mandato di servizio pubblico, le economie obbligate della prima azienda culturale del Paese e le inesauribili sfide poste dalla continua innovazione tecnologica e di contenuti.

Roberto Zaccaria è professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Firenze. Oltre a consigliere e presidente Rai è stato vicepresidente dell’Uer (Unione delle televisioni pubbliche europee) dal 2000 al 2002. Tante le sue pubblicazioni: in particolare dedicate ai temi delle libertà costituzionali e del diritto dell’informazione.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

De Benedetti, guerra per Repubblica: il padre fa un’offerta ma i figli rifiutano. Il primogenito Rodolfo: “Sconcertato da mio padre”

prev
Articolo Successivo

De Benedetti: “Riprendo ‘Repubblica’ per donarla a una Fondazione. I miei figli non la amano, almeno smettano di distruggerla”

next