Tre romani, tra i 65 e gli 85 anni, sono stati arrestati dalla polizia e si trovano ora ai domiciliari con l’accusa di aver abusato ripetutamente di due 14enni, adescati all’interno di un oratorio della Capitale. Gli investigatori hanno ricostruito più episodi, continuati nel tempo, si sono verificati nell’arco di sei anni: dal 2012 al 2018. Lunedì la IV Sezione della Squadra Mobile di Roma, specializzata in reati di violenza di genere, ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare.

L’indagine è coordinata dai magistrati del Gruppo Antiviolenza della Procura capitolina. Uno dei tre arrestati, stando agli elementi raccolti, dopo aver conquistato la fiducia e la simpatia di due ragazzini all’interno dell’oratorio, li ha portati in più occasioni negli anni nella propria casa e in quella degli altri due indagati, allo scopo di abusarne. Ai due 14enni, dopo gli abusi, venivano date piccole somme di denaro con il pretesto di dare loro un aiuto.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Filippo Penati morto, l’ex presidente della Provincia di Milano era malato da tempo

prev
Articolo Successivo

Bambini travolti da suv, sei ore di intervento per piccola in prognosi riservata

next