Non alleanze ma apertura su liste civiche al Pd. Per Roberta Lombardi, capogruppo M5s in regione Lazio e autrice di un primo esperimento di convergenza con il Pd di Zingaretti, è “un ritorno alle origini, noi nasciamo come liste civiche nel 2008 da un’idea di Beppe Grillo a seguito del messaggio inascoltato da parte delle forze politiche”. “Un appello che ieri Luigi (Di Maio) ha fatto a tutte le forze politiche per l’Umbria”, ragiona Lombardi. Tra i nomi che circolano per un eventuale patto sui civici tra Pd e M5s ci sono Fora, Cucinelli: “La cosa principale è trovare un’agenda comune“, dice Roberta Lombardi in consiglio regionale

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Da Pontida alle Regionali, come Pd e M5s possono rispondere secondo me alla dialettica ‘macha’ di Salvini

prev
Articolo Successivo

La7, Emma Bonino rimprovera la conduttrice: “Basta con Salvini. Per 15 mesi voi giornalisti siete corsi dietro a tutte le sue bufale”

next