Mentre gli attivisti del comitato No Grandi Navi e dei Fridays For Future hanno sgombrato il red carpet del Lido, occupato questa mattina, alla Mostra del Cinema di Venezia è sbarcata un’altra leggenda del rock: Mick Jagger. Il frontman dei Rolling Stones recita, nei panni di uno spregiudicato mercante d’arte e gallerista newyorkese, nel film che chiuderà stasera fuori concorso, dopo l’assegnazione dei Leoni, la 76ma edizione del festival veneziano: The burnt orange heresy di Giuseppe Capotondi. Osannato da fan di tutte le età, al suo sbarco all’imbarcadero del Casinò, Jagger si è fermato brevemente a firmare qualche autografo e si è diretto rapidamente nel Palazzo, per la conferenza stampa. “Gli attivisti contro i cambiamenti climatici? Sono contento che protestino, qui sul red carpet o altrove”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Miss Italia 2019, Carolina Stramare: “Dedico la vittoria a mia mamma che non c’è più”

prev
Articolo Successivo

Mickey Rourke irriconoscibile in televisione: fan sconvolti dalla trasformazione dell’attore

next