Sony ha portato a IFA 2019 il nuovo Xperia 5, lo smartphone top di gamma che affiancherà l’Xperia 1, e nuove cuffie ad archetto con cancellazione del rumore. I riflettori sono puntati sullo Xperia 5, un prodotto di fascia alta con design minimalista e schermo con un rapporto di forma di 21:9, che lo rende particolarmente allungato e stretto, richiamando un po’ la forma di un telecomando. La larghezza di soli 68 millimetri permette di tenerlo saldamente con una sola mano, che è una rarità fra i top di gamma in circolazione. Pesa 164 grammi, compreso lo schermo OLED con risoluzione Full HD+ (2520 x 1080 pixel).

Il comparto fotografico si compone di un triplo sensore (12 megapixel) con sistema di stabilizzazione ottica dell’immagine, e autofocus Eye AF, che riconosce l’occhio umano e mantiene l’immagine a fuoco seguendo questo elemento. Si può decidere se usare l’obiettivo da 26 mm, il teleobiettivo da 52 mm oppure quello super grandangolare da 16 mm.

L’elaborazione è affidata al processore Qualcomm Snapdragon 855, affiancato da 6 GB di memoria RAM e da 128 GB di spazio di archiviazione. L’Xperia 5 sarà disponibile da ottobre, con prezzo di partenza di 799 euro.

Cuffie Sony WI-1000XM2

L’altro annuncio rilevante di Sony a IFA 2019 riguarda le cuffie Sony WI-1000XM2 ad archetto con cancellazione attiva del rumore. L’archetto che si posiziona dietro alla nuca è realizzato in silicone ed è flessibile e leggero, così da rendere le cuffie confortevoli da indossare anche dopo molte ore. La batteria integrata offre un’autonomia dichiarata fino a 10 ore. È utile sapere che in caso di emergenza si può sfruttare la ricarica rapida per guadagnare 80 minuti di riproduzione musicale in 10 minuti circa di ricarica.

Gli auricolari sono magnetici, quindi quando non si ascolta musica si può tenerli al collo con la certezza che non cadranno a terra accidentalmente e non si aggroviglieranno. Immancabili l’integrazione con gli assistenti vocali e l’app Sony per personalizzare la resa sonora.

Quando posizionati all’interno dell’orecchio, gli auricolari offrono un isolamento passivo grazie al design ergonomico. Il processore HD QN1 fa il resto, cancellando attivamente i rumori per un isolamento ancora più elevato. Sony ha inoltre predisposto una particolare funzione – “Atmospheric Pressure Optimising” – fatta apposta per cancellare con efficacia il rumore di fondo delle cabine degli aerei. Internamente gli altoparlanti sono composti da un sistema ibrido che si appoggia su un driver dinamico da 9 millimetri e uno dalla struttura bilanciata; il processore di eliminazione del rumore è dotato di elaborazione del segnale audio a 32 bit, convertitore digitale-analogico di alta qualità e amplificatore.

Tutto questo dovrebbe innalzare il rapporto segnale/rumore, con livelli ridotti di distorsione. Ovviamente saranno necessarie prove approfondite per verificarne l’efficacia. La tecnologia Digital Sound Enhancement Engine HX (DSEE HX) esegue l’upscaling dei file compressi, anche in formato MP3, per riprodurre audio HD. La disponibilità è fissata per gennaio 2020, a un prezzo che non è ancora stato comunicato.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Telegram aggiorna la programmazione di messaggi, promemoria e temi cloud personalizzati

next
Articolo Successivo

Facebook annuncia Dating, il servizio per trovare l’anima gemella

next